Recensione Aruba: una storia di successi e di propensione all’innovazione

Recensione Aruba

Quando si decide di effettuare una recensione provider certamente non si può non cominciare dalla recensione Aruba. Questa azienda è stata una tra le prime nel nostro paese ad offrire servizi di hosting per privati ed aziende offrendo la possibilità di rendere l’internet italiano ricco di siti di vario tipo. Nel corso degli anni l’azienda toscana è riuscita ad aggiornarsi rendendo i servizi offerti sempre in grado di essere apprezzati da una vasta clientela. Sono presenti una serie di prodotti che possono certamente essere in grado di competere in un mercato in costante evoluzione che porta, per rimanere a galla, ad una continua innovazione. La cosa molto interessante che scorgiamo già a prima vista è che i vari prodotti offerti partano da un livello base per poi raggiungere le cosiddette versioni “enterprise” che riescono ad offrire delle prestazioni molto elevate sotto tutti i punti di vista.

recensione aruba

Naturalmente prima di decidere di sottoscrivere un contratto è bene pensare alle proprie reali necessità in modo da non trovarsi nella condizioni di pagare per un servizio di cui non si necessita realmente. Inoltre per coloro che si stanno avvicinando a questo mondo per la prima volta è importante ricordare che esiste il rinnovo del servizio scelto. Questo può essere automatico o manuale.

Cosa Offre Aruba

Nel primo caso la cifra necessaria per mantenere il servizio verrà prelevata direttamente dall’agenzia con un pagamento automatico con carta di credito, conto corrente bancario, paypal ed in alcuni casi anche su prepagata nel secondo invece sarà il cliente a dover procedere con il rinnovo del servizio. Entrambe queste modalità possono avere dei punti positivi e negativi poiché se nel primo caso si ha la completa comodità tipica dell’automatizzazione ma di contro non si ha la possibilità di scegliere quali servizi aggiornare. In ogni modo non perdetevi i prossimi punti perché andremo a scoprire tutti gli aspetti di una grande azienda informatica.

Recensione Aruba Hosting: dal sito statico fino alle grandi piattaforme

Hosting


L’hosting Aruba si caratterizza per riuscire a fornire una serie di prodotti pensati per tutte le tipologie di clientela riuscendo a fornire sempre delle prestazioni di ottimo livello. Avere un dominio ed un hosting web è il migliore modo per mettere in rete il proprio sito. Quando si sceglie un piano hosting bisogna controllare alcuni elementi molto importanti per chi opera in questo settore:

  • lo spazio web che viene concesso in locazione;
  • il numero di database adoperati per assicurare ad un sito la piena funzionalità;
  • il volume traffico e la banda che ci viene concessa.

Un altro elemento da tenere in grande attenzione è rappresentato dalla possibilità di ottenere il certificato SSL, secure socket layer, che riesce a garantire agli utenti che il sito che si andrà a visitare rappresenta una fonte attendibile. Ciò è molto importante perché i browser web tendono a bloccare i siti definiti “non sicuri” ravvisando un problema di sicurezza. Quasi sempre queste sono soluzioni col pacchetto “tutto compreso” che permettono di non dover pensare agli altri aspetti, andremo a parlare di altri aspetti quando sarà l’ora dei server dedicati. Per concludere è importante ricordare che è possibile scegliere l’hosting linux e l’hosting windows. La differenza tra queste due soluzioni sta principalmente nel sistema operativo che quindi va a modificare varie caratteristiche in primis le applicazioni. Molto spesso viene preferito il sistema operativo linux perché è più flessibile e mantiene più Tornando a parlare di hosting Aruba queste sono le proposte vengono offerte:

Registrazione dominio

Un elemento estremamente importante per la realizzazione di una presenza sul web. In questo caso l’azienda italiana offre una serie di interessanti domini riuscendone a proporre molti appartenenti a varie nazioni. Registrando il dominio si avrà la possibilità di ottenere anche una quantità limitata di spazio web e di banda appena necessario per far funzionare Swite di cui parleremo in seguito. È inoltre possibile creare un sito vetrina oppure un e-commerce, servizi non inclusi nel prezzo del dominio.

Offerte Hosting Aruba

Si passa da un servizio basilare al fantastico mondo delle applicazioni web che vengono adoperate ogni giorno. La versione hosting di base proposta da Aruba include il SSL ed il dominio nel prezzo del servizio. Naturalmente il prezzo è più elevato anche se i servizi offerti non possono essere nemmeno lontanamente paragonati. Lo spazio disco ed il traffico sono illimitati quindi non si ha alcun problema in termini di prestazioni anche sotto sforzo. Incluso nel servizio vi sono cinque caselle di posta elettronica da 1 GB di spazio. È possibile scegliere tra vari CMS per creare dei siti professionali con poco sforzo ed installabili grazie a CPanel. Supporta le ultime versioni di PHP, Perl, Python e Ruby in modo da poter installare vari tipi di applicazioni web senza alcuna complessità. Per concludere ad ora il costo per il primo anno è di dodici euro più iva che poi diventeranno 29 più iva. Si passa quindi alla versione Easy che possiede tutte le caratteristiche del piano precedente con in più caselle di posta elettronica illimitate da 1 GB e 10 GigaMail da 5 GB ciascuna. Sono inoltre presenti 5 database MySQL con backup. Il tutto al costo di venti euro più iva per il primo anno e cinquanta euro più iva per quelli successivi. Il piano Advanced ha in più rispetto all’Easy 20 GigaMail da 5 GB ciascuna, 5 caselle PEC sul proprio dominio. Questo piano costa trenta euro iva inclusa per il primo anno e settanta euro iva inclusa per gli altri anni. Il Professional invece ha in più 30 GigaMail da 5 GB ciascuna e 10 caselle PEC. Il costo è di cinquanta euro più iva per il primo anno poi centocinquanta più iva.

Cos’è Swite?

Si tratta di una vera e propria novità in questo settore poiché la propria vita social si trasforma nel vostro sito web personale. Tutto ciò che hai sempre sognato, pubblicare automaticamente i contenuti dei propri social direttamente nel proprio sito compresi i propri video caricati su Youtube.

Cos’è SuperSite?

Questa applicazione è molto interessante perché permette di creare il proprio sito senza avere alcuna conoscenza tecnica. Basta scegliere il tema, personalizzarlo e pubblicarlo. È possibile anche creare un ecommerce e far partire una vera e propria attività.

Offerte Hosting WordPress Aruba

Hosting WordPress

Anche per ciò che concerne WordPress, il content manager system più amato in assoluto quando si parla di creare delle piattaforme online, Aruba riesce ad offrire una serie di pacchetti molto interessanti pensati per varie tipologie di utenti. Ciò significa che, come abbiamo visto in precedenza, è possibile cominciare con un piano basilare per poi magari aggiornare il proprio pacchetto col proseguo della propria attività. Si va quindi a parlare di un semplice hosting fino a quello con woocommerce già installato. Questo plugin rappresenta la soluzione ideale per chi vuole creare un vero e proprio negozio online senza però rinunciare alle varie caratteristiche che solo WordPress può garantire in termini di scalabilità, funzionalità e semplicità. Creare una piattaforma di commercio online mediante questo strumento significa poter effettuare le transazioni tenendo comunque presente, come accennato in precedenza, che è possibile aprire un’attività del genere solo nel caso in cui si abbia la connessione sicura SSL. Questa compagnia ha quindi deciso di includere tutti gli elementi in modo da rendere la propria esperienza più intensiva e semplice. Tutte e tre queste offerte Aruba si riferiscono ad un solo sito web. Questi sono i principali piani offerti:

  • Hosting WordPress: anche se è la versione base si parla comunque di una soluzione completa che va a comprendere non solo lo spazio e la banda illimitata ma anche il certificato SSL. Sono presenti cinque mail, servizio anti malware e dominio incluso. Il costo per il primo anno venticinque euro più iva che poi diventeranno trentaquattro;
  • Hosting WordPress Gestito: sono disponibili tre tipi di contratto: smart, premium e top che vanno dai 25 euro più iva fino ai 119 euro più iva per il primo anno. Sono molto simili perché entrambe prevedono spazio e banda illimitati ma rispetto alle altre due versioni cambiano il numero delle email PEC.
  • Woocommerce Gestito: in questo caso si parla di una soluzione molto particolare perché si va a parlare di un prodotto creato, come si può intuire dal nome di questo prodotto, per ospitare un sito ecommerce. Sono presenti una serie di servizi molto importanti come il backup ogni quattro ore, disponibili moltissimi temi e plugin per modificare e scalare la propria piattaforma. Il costo di questo pacchetto è di 124,50 euro più iva al mese arrivando a 250 euro più iva per gli altri anni.

Questi tre piani sono consigliati in base alla mole di utenti che la piattaforma dovrà supportare quindi l’Hosting WordPress fino a 50000, il WordPress Gestito fino ai 500000 ed infine il Woocommerce per al massimo di un milione di utenti.

Promozioni CMS Hosting Aruba

Fino ad ora si è discusso unicamente riguardo WordPress perché ad ora è il Content Manager System più usato in assoluto ma naturalmente ve ne sono molti altri e questa compagnia italiana ha previsto delle offerte anche per coloro che vogliono o devono adoperare anche altri tipi di applicazioni. Nello specifico vi sono Drupal e Joomla che sono molto simili, per le funzionalità a WordPress, mentre OpenCart è simile a Woocommerce ma meno potente rimanendo nell’ottica degli ecommerce ci sono Prestashop e Magento. Interessante è anche Piwigo che permette di creare delle interessanti gallerie fotografiche. Inoltre c’è Moodle che ci permette di creare delle ottime piattaforme per l’e-learning. Infine ultimo ma non meno importante c’è phpBB molto amato per creare dei forum molto flessibili e potenti.

Recensione Aruba: i Server Dedicati

Server

Se si vuole avere al massimo per le prestazioni per la creazione di piattaforme avanzate ma anche siti web dinamici è sicuramente preferibile optare per i server dedicati perché è il cliente a scegliere le varie caratteristiche del prodotto che si va ad affittare. In effetti si parla di vere e proprie macchine con una determinata potenza di clock, ram e sistemi di storage che vanno a creare delle interessanti opportunità alla propria attività. È normale che quando si va a scegliere questo tipo di prodotto è necessario fare molta attenzione ai costi benefici che si andranno a determinare nel corso degli anni.

Questa compagnia è in grado di offrire vari tipi di server che comprendono quelli assembrati fino ad arrivare ai più potenti marchiati DELL. Cosa bisogna controllare quando si sceglie un server dedicato? Essendo in pratica un computer è necessario tenere presente tre punti cardinali: la potenza del processore, la ram e la quantità di spazio sui dischi rigidi. Naturalmente la potenza del processore, che viene espressa in Ghz, va a determinare quante operazioni al secondo la macchina sarà in grado di effettuare quindi maggiore è la quantità di Ghz migliori saranno le prestazioni.

Il problema sta nel fatto che la potenza dev’essere supportata ed ecco che entra in gioco la ram che deve sostenere le prestazioni della CPU. Quindi abbiamo già compreso che per avere un server sufficientemente equipaggiato per lo scopo sarà necessario che queste due caratteristiche siano importanti per ottenere un buon livello di prestazioni.

Progetto Senza Titolo 10

Infine c’è lo spazio di archiviazione che naturalmente dev’essere sufficientemente capiente per contenere tutte le informazioni necessarie per lo svolgimento del lavoro. Questi sono i principali pacchetti che vengono proposti alla clientela:

Server dedicati Basic

  • Basic 1.5: in questo caso si parla di una soluzione abbastanza minimale perché il computer è stato assemblato con un processore Dual Core dell’Intel da 1.8 Ghz ciascuno. La ram è di 4 GB DDR3 ed un solo disco rigido da 1 Tb. In questo caso il costo è di 17.53 più iva euro al mese anziché 19;
  • Basic 2.5: migliore del precedente ma sicuramente non alla portata dei Ready che andremo ad analizzare tra poco. In questo caso, sempre assemblato, il processore è un Intel® Quad Core da 2.4 Ghz ciascuno sostenuto da 8 Gb di ram ed un disco rigido da 2 Tb. Il costo per questo server è di 22,50 euro iva esclusa anziché 24.

Server dedicati Ready

  • Ready 1.6: il server è un Dell PowerEdge R210 con un processore Quad Core Intel Xeon L3426 ognuno è da 1.86 Ghz supportato da 8 GB DDR3 di ram mentre sono presenti ben due dischi rigidi da 1 Tb ciascuno, si tratta da dischi da 3.5 pollici. Il suo costo è di 29,90 euro più iva al mese;
  • Ready 2.6: si va a parlare del Dell PowerEdge R210 che possiede un processore Quad Core Intel® Xeon® L3426, uguale al precedente ma con ben 16 GB DDR3 di ram con due dischi rigidi da 1 Tb ciascuno. Il tutto da 30,90 euro più iva;
  • Ready 3.6: è molto simile sotto tanti aspetti alla versione Ready 1.6 sia per il processore sia per la ram ma la cosa che cambia molto sono i dispositivi di archiviazione perché i dischi passano dai comuni SATA da 3.5 pollici a due SSD da 480 Gb. Potrebbe sembrare che il cambiamento sia negativo perché lo spazio è minore ma la cosa eccezionale sta nella tecnologia SSD, disco a stato solido in italiano, che porta non solo ad una maggiore resistenza ma anche una grande velocità nella lettura e scrittura dei dati, il tutto ha un costo di 35,90 euro più iva al mese;
  • Ready 4.6: è molto simile al Ready 2.6 ma al posto dei dischi rigidi tradizionali vi sono quelli SSD. Il costo è di 36,90 euro iva esclusa al mese;
  • Ready 5.6: in questo caso si ha un server Dell PowerEdge R140 dotato di un processore Intel® Xeon® L5609 o L5506 Quad Core supportato da 16Gb di ram e ben 4 dischi rigidi da 2 Tb. Il tutto al costo di 49 euro più iva al mese;
  • Ready 6.6: si tratta della versione di altissima fascia essendo un server Dell PowerEdge R410 con processori Intel® Xeon® L5609 o L5506 con ram da 32 Gb con una serie di dischi: 2 SSD da 240 GB SSD con 2 dischi rigidi da 1 TB. Questa soluzione parte da 69 euro più iva al mese.

Server dedicati standard

Questi server fanno parte della fascia media che può essere considerato una buona opportunità per coloro che si apprestano a procedere con la propria attività al livello successivo andando ad accedere ai professional.

  • Standard 2.7: il server è un Dell PowerEdge R230 equipaggiato con un processore Intel Xeon E3-1230v6 supportato da 16 GB di ram espandibile fino a massimo 64. Questo server prevede due dischi da 4 Tb. Il costo di questo server è di 59,08 euro più iva anziché 64,00 euro;
  • Standard 3.7: è dotato di un processore Dell PowerEdge R230 con un processore Intel Xeon E3-1230v6 supportato da 32 GB di ram espandibile fino a 64 GB. Sono presenti due dischi a stato solido da 480 GB. Il costo di questa soluzione è di 63,69 euro più iva al posto di 69 euro più iva.

Server dedicati professional

I pacchetti professional sono il livello più alto tra i vari pacchetti che vengono proposti alla clientela riuscendo a produrre delle piattaforme decisamente avanzate. Queste sono le offerte:

  • Professional 1.8: prevede un server Dell PowerEdge R440 dotato di un processore Intel Xeon 8c Silver supportato da 16 GB di ram espandibile fino ad un massimo di 384 GB mentre sonon presenti due dischi rigidi da 4 GB . Il suo costo è di 91,38 euro più iva anziché 99 euro al mese.
  • Professional 3.8: è un Dell PowerEdge R640 con processore Intel Xeon 8c Silver 4110 supportato da 16 GB di ram espandibile fino ad un massimo di 768 GB con due hard disk da 1.2 TB. Il costo è di 114,46 euro più iva al posto di 124 euro;
  • Professional 4.8: questa offerta propone di un Dell PowerEdge R640 con un Intel Xeon 16c Gold 6130 con 32 GB di ram espandibile fino a 768 GB con due dischi rigidi da 480 GB. Il costo è di 169,85 con iva al posto 184,00;
  • Professional 5.8: ha un server Dell PowerEdge R740XD dotato di due processori Intel Xeon 16c Gold 6130 con 32 GB espandibile fino al massimo di 768 GB con due dischi rigidi da 800 GB. Il costo è di 266,77 euro iva esclusa al posto di 289,00 euro;
  • Professional Storage 2.8: prevede un Dell PowerEdge R740XD dotato di un processore Intel Xeon 8c Silver 4110 supportato da 16 GB di ram espandibile fino ad un massimo di un 768GB con due dischi rigidi da 8 TB. Il tutto al costo di 132,92 euro al mese al posto di 144 euro. Entrambi sono iva esclusa;
  • Professional Storage3.8: comprende un Dell PowerEdge R740XD con un processore Intel Xeon 8c Silver 4110 supportato da 16 GB di memoria espandibile fino ad un massimo di 768 GB con due dischi rigidi da 800 GB di memoria di archiviazione. Lo Storage 3.8 ha lo stesso prezzo del 2.8 .

Il cloud Aruba: una serie di strumenti nelle tue mani

Cloud

Il cloud computer va rappresentare una branca dell’informatica assolutamente particolare perché si parla di una tecnologia in grado di mettere a disposizione in remoto varie tipologie di risorse in modo tale che gli utenti possano adoperarle in remoto. Si va quindi a parlare di software, hardware e molto altro ancora. Quindi, per esempio, se ci si trova di fronte ad un HaaS significa Hardware as a Service ovvero viene messo in condivisione delle schede grafiche per magari creare delle soluzioni . Un’altra caratteristica che deve essere presa in considerazione è il prezzo del servizio perché molto spesso non c’è il costo a locazione, come abbiamo visto per i server, ma per minuti usati. La spesa di solito non è particolarmente grande anche se può variare molto in base alle caratteristiche che vengono offerte. Aruba è fortemente presente in questo mercato tanto che ha creato una vera e propria sezione.

Offerte Cloud VPS Aruba

La proposta di questa compagnia è sicuramente molto importante per coloro che vogliono avere una soluzione molto semplice, di pronto utilizzo e soprattutto non particolarmente costoso. È interessante notare come la possibilità di mettere online la propria piattaforma in completa autonomia. Andando a descrivere questo prodotto si può affermare che vi sono una serie di caratteristiche che rendono l’uso molto agevole. In primo luogo è necessario ricordare che il costo di questo servizio non è a risorse ma al mese cosa che è molto più comoda per l’utenza media. Comunque quando si decide di accedere ad uno di questi prodotti è necessario effettuare una ricarica con taglio minimo di dieci euro. Questi sono i piani che Aruba ha deciso di lanciare:

  • Small: un processore supportato da 1 GB di ram e 20 GB di memoria di archiviazione tramite SSD. Sono inoltre previsti 2 TB di dati in trasferimento. È previsto solo linux come sistema operativo. Il costo è di 2,79 euro più iva al mese;
  • Medium: anche in questo caso c’è una sola CPU ma con 2 GB di ram e 40 GB SSD e 5 TB di dati in trasferimento. C’è la possibilità di scegliere linux o windows in base alle proprie necessità e gusti. Il costo è di 6,5 euro più iva al mese;
  • Large: vengono messe in condivisione due CPU supportata da 4 GB di ram e 80 GB SSD e 12 TB di trasferimento dati. È possibile scegliere come sistema operativo Linux o Windows. Il costo è di 12,50 euro più iva al mese;
  • Extra Large: ha 4 CPU supportate da 8 GB di ram e 160 GB SSD con 25 TB di trasferimento dei dati. Anche in questo caso è possibile scegliere il sistema operativo Linux o Windows. Il costo è di 25 euro più iva al mese.

Recensione Aruba: il Cloud Pro

Il Cloud Pro di Aruba va a coprire una serie di applicazioni ed ambienti operativi in modo da poter riuscire a creare l’ambiente necessario per poter operare il più velocemente possibile. Vi sono varie applicazioni che possono essere adoperate come per esempio la suite NextCloud oppure l’applicazione per le videoconferenze JITSI MEET. I prezzi sono abbastanza variabili perché sono influenzati in base al tempo che viene adoperato.

Jellastic Cloud

Si tratta di un servizio assolutamente innovativo perché è una sorta di ibrido tra il PaaS, Platform as a Service, ed il CaaS, Container as a Service. Nel caso specifico del cloud si deve tenere presente che la tecnologia basata sui container va ad operare delle micro istanze che vengono chiamate cloudlet. Aruba propone una serie di piani di pagamento che comprendono quelli pagati a minuto, il Jellastic Pay-per-use, e quelli a contratto come il Jellastic Cloud Small, Medium e Large al costo di 26 euro , 75 euro e 155 euro. I prezzi di tutti e tre questi servizi sono da intendersi iva esclusa e per mese. È possibile inoltre provare il servizio gratuitamente per un mese per poi decidere se rinnovarlo o no.

Offerte speciali Aruba

Funnel

Tutte le compagnie di hosting hanno delle offerte speciali che non possono proprio essere rifiutate perché decisamente superiori rispetto a quelle che vengono proposte nel sito internet. Per far ciò è sufficiente andare su internet ed effettuare una semplice ricerca. Le offerte Aruba sono però destinate ai nuovi utenti quindi chi ha già un account non può accedervi. Sono molto interessanti le opportunità che questa compagnia offre soprattutto per ciò che concernono i piani hosting, queste sono le offerte:

  • hosting base: è una soluzione abbastanza basilare quindi molto utili per un sito statico senza grandi necessità. Sono inoltre presenti cinque mail da 1 GB ed il certificato SSL. Il prezzo è di 7,99 euro per il primo anno poi 25;
  • hosting easy: sono presenti oltre al traffico ed allo spazio web illimitati ci sono anche il certificato SSL e le email illimitate. L’easy ha un prezzo di 9,99 euro per il primo anno poi 50;
  • hosting wordpress: spazio e banda illimitati con la possibilità di installare velocemente WordPress molto utile per tutti coloro che vogliono adoperare questo CMS per creare la propria piattaforma web. Anche in questo caso il costo è di 9,99 euro per il primo anno poi 34.

Tutti questi prezzi devono essere intesi al netto dell’iva sarà aggiunta al momento dell’acquisto. Inoltre si ha la possibilità di registrare gratuitamente un dominio.

Servizio clienti Aruba: vediamo se è sufficiente

Abbiamo già visto che Aruba è una compagnia in grado di offrire una serie di prodotti molto interessanti ma un punto essenziale è rappresentato dalla possibilità per l’utenza di accedere ad un servizio clienti di un certo livello in modo da poter superare qualsiasi problema tecnico alla quale non si riesce a trovare una mano per poter procedere nel migliore dei modi con il proprio sito. Sicuramente rappresenta un elemento in più per la clientela. Di che livello è il servizio clienti Aruba? È importante tenere presente che questa compagnia offre il massimo sostegno a tutti i suoi clienti adoperando praticamente tutti i canali attualmente a disposizione. L’assistenza è completa 24/7 . Il portale offre due tipi di assistenza: le guide e quella personalizzata che deve essere portata avanti necessariamente nella propria area riservata perché si parla di problemi inerenti a quelli che sono i propri prodotti. Si ha quindi la possibilità di avere un importante aiuto nel caso di malfunzionamenti soprattutto se si è alle prime armi in questo settore. È possibile quindi inviare email, creare ticket e chiamare direttamente.

Le migliori alternative ad Aruba

Abbiamo già parlato del fatto che il mercato dell’hosting è molto competitivo ma la cosa più interessante è rappresentata dal fatto che vi sono alcune compagnie riescono ad offrire dei prodotti molto simili tanto che possono rappresentare una vera alternativa ad Aruba. Se parliamo di cloud, server ed hosting Register è senza dubbio interessante con prezzi abbastanza simili ma se si sta cercando solo l’hosting web Keliweb e SupportHost non sono assolutamente da meno, anzi. Il punto forte di register sono le molte offerte che propone per il primo anno tra le quali hosting web a meno di dieci euro e dominio gratuito o comunque a prezzo molto basso. Le offerte server sono molto simili anche se leggermente più care di Aruba. Keliweb propone prezzi molto bassi per l’hosting sostenuti da server potenti ed in grado di reggere molto bene anche i grandi carichi di lavoro.

Opinioni Aruba: molte luci e davvero poche ombre

Purtroppo non sempre le opinioni degli utenti sono univoche ed a volte possono essere assolutamente discordanti. Non sempre infatti c’è l’unanimità ma i giudizi eccellenti e molto buoni sono la maggioranza ciò significa che le offerte sono mediamente convenienti. Di solito si ha qualche rimostranza per ciò che concernono le firme digitali ma la risposta data dalla compagnia sono veloci, cortesi e votate alla risoluzione piena e veloce di qualsiasi problema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *